Navigation

Iran: riprendono a Vienna colloqui con Aiea su nucleare

Questo contenuto è stato pubblicato il 14 maggio 2012 - 11:30
(Keystone-ATS)

"L'Iran deve lasciarci accedere alle persone, ai documenti, alle informazioni e ai siti" che possano aiutare il chiarimento delle "questioni in sospeso" sul suo programma nucleare. Lo ha detto il capo degli ispettori dell'Agenzia internazionale per l'energia atomica (Aiea), Herman Nackaerts, entrando nella sede di Vienna dove sono ripresi oggi i colloqui con Teheran, tre mesi dopo il fallimento di due visite dell'Aiea in Iran che dovevano verificare la natura del programma nucleare iraniano.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?