Navigation

Iran: scambio di prigionieri, liberato un tedesco

Per il ministro degli esteri tedesco Heiko Maas senz'altro un passo distensivo. KEYSTONE/EPA/FILIP SINGER sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 18 febbraio 2020 - 10:23
(Keystone-ATS)

L'Iran ha annunciato stamani la liberazione di un tedesco detenuto nel Paese per una condanna a tre anni di prigione, in cambio del ritorno in patria - già avvenuto ieri - del suo cittadino Ahmad Khalili.

Questi era stato arrestato in Germania per sospetta violazione delle sanzioni statunitensi e rischiava l'estradizione negli Usa.

"Avevamo detto che eravamo pronti a rilasciare questo cittadino tedesco, a condizione che non avessero estradato il nostro cittadino in America. Domenica il cittadino iraniano ha lasciato la Germania" e poi "è arrivato in Iran" e quindi "ieri abbiamo rilasciato il tedesco", ha spiegato il portavoce della magistratura di Teheran, Gholamhossein Esmaili.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.