Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il presidente iraniano Hassan Rouhani (foto d'archivio).

KEYSTONE/AP Iranian Presidency Office/UNCREDITED

(sda-ats)

L'Iran ha revocato l'obbligo del visto preventivo di ingresso per i cittadini di 180 Paesi che si recano nella Repubblica islamica per turismo. Il visto potrà essere ottenuto direttamente all'arrivo negli aeroporti.

Lo ha annunciato il vice ministro degli Esteri iraniano per gli Affari consolari, Hassan Qashqavi.

Qashqavi ha riferito che la decisione è stata presa nell'ambito dei piani diretti a incrementare l'industria del turismo in Iran che, secondo le previsioni, aspira a ospitare 20 milioni di turisti all'anno entro il 2025. Nel corso del 2016 c'è stata in Iran una forte ripresa del turismo, seguita all'entrata in vigore dell'accordo sul nucleare e alla conseguente fine delle sanzioni.

A facilitare l'afflusso di turisti c'è anche il fatto che l'Iran è considerato uno dei Paesi più sicuri del Medio Oriente. Per questo le autorità iraniane stanno incoraggiando fortemente l'espansione delle infrastrutture turistiche.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS