Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

"Siamo in una fase in cui l'altra parte dovrebbe decidere su cosa fare: raggiungere un accordo o fare pressioni, perché le due non possono andare insieme".

Lo ha detto ai giornalisti il ministro degli esteri iraniano Javad Zarif, dopo una cerimonia religiosa nella notte, che ha fatto seguito al nuovo rinvio per l'accordo sul nucleare di Teheran annunciato poche ore prima dal segretario di Stato Usa John Kerry.

"Siamo in una fase difficile - ha detto ancora Zarif - perché questi sono gli ultimi giorni e ci stiamo avvicinando ad un accordo. Purtroppo però l'altra parte cambia ogni volta atteggiamento e pone anche richieste eccessive".

"D'altra parte - ha proseguito - ci sono diversi Paesi con differenti punti di vista e questo rende il lavoro più difficile. Non lasceremo i colloqui - ha concluso - e continueremo i negoziati".

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS