Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il Consiglio di sicurezza dell'Onu riconoscerà il diritto dell'Iran all'arricchimento dell'uranio.

Lo ha detto il ministro degli Esteri iraniano Javad Zarif, parlando con i giornalisti al suo rientro a Teheran da Vienna con la sua squadra di negoziatori, dopo l'accordo di ieri sul nucleare.

Un nuovo pronunciamento del Consiglio Onu giungerà la prossima settimana, ha proseguito, con dichiarazioni che sembrano ora rivolte soprattutto all'opposizione interna all'accordo. Ieri sera la Guida suprema Ali Khamenei aveva "lodato ed apprezzato l'onesto e duro sforzo compiuto dal team dei negoziatori".

Prima di atterrare a Teheran, il ministro e la sua squadra hanno fatto tappa nella città santa di Mashad per una visita al santuario dell'Imam Reza, l'ottavo imam dell'Islam sciita.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS