Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il ministro degli Esteri iraniano, Mohammad Javad Zarif, ha lasciato poco fa Vienna per volare a Teheran per consultazioni. Martedì 30 giugno ci sarà la deadline per i negoziati sul nucleare iraniano.

Per Federica Mogherini, Alto rappresentante per la politica estera della Ue, "c'è la volontà politica di trovare un accordo. Il rinvio non è un'opzione". A Vienna sono presenti i rappresentanti di Iran, Usa, Russia, Cina, Gran Bretagna, Francia, Germania e Ue.

Per il ministro degli Esteri britannico, Philip Hammond, "nessun accordo è meglio di un cattivo accordo". Per il premier israeliano, Benjamin Netanyahu, fermamente contrario ad un accordo con l'Iran: "Non è troppo tardi per tornare indietro".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS