Il ministro degli Esteri iraniano, Mohammad Javad Zarif, ha lasciato poco fa Vienna per volare a Teheran per consultazioni. Martedì 30 giugno ci sarà la deadline per i negoziati sul nucleare iraniano.

Per Federica Mogherini, Alto rappresentante per la politica estera della Ue, "c'è la volontà politica di trovare un accordo. Il rinvio non è un'opzione". A Vienna sono presenti i rappresentanti di Iran, Usa, Russia, Cina, Gran Bretagna, Francia, Germania e Ue.

Per il ministro degli Esteri britannico, Philip Hammond, "nessun accordo è meglio di un cattivo accordo". Per il premier israeliano, Benjamin Netanyahu, fermamente contrario ad un accordo con l'Iran: "Non è troppo tardi per tornare indietro".

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.