Navigation

Iran ha scelto di isolarsi, afferma Obama in videomessaggio

Questo contenuto è stato pubblicato il 20 marzo 2010 - 09:46
(Keystone-ATS)

WASHIBGTON - In un videomessaggio indirizzato a Teheran, il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, ha detto che i dirigenti iraniani hanno deciso di "isolarsi con una politica autodistruttiva che guarda al passato".
Ad un anno dal messaggio inviato all'Iran nel giorno del Capodanno persiano (Nowruz), il presidente Obama è tornato a parlare di Teheran, ma questa volta sembra essere più scettico.
"Stiamo lavorando con la comunità internazionale per responsabilizzare l'Iran perché si rifiuta di vivere secondo le regole internazionali", ha detto Obama precisando comunque che "la nostra offerta di diplomazia e dialogo è ancora in piedi".
Secondo alcuni passi del discorso resi noti dalla Casa Bianca, Obama avrebbe anche detto che Washington si impegnerà per un "futuro con più speranza" per il popolo iraniano, nonostante le differenze tra il governo americano e quello di Teheran.
Esattamente un anno fa, Obama inviò un messaggio all'Iran in cui parlava di un "nuovo inizio" dei rapporti tra i due paesi. Fu Teheran stesso, però, a rifiutare il gesto di apertura da parte del capo della Casa Bianca.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?