Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Dieci persone, tra cui sei appartenenti alla stessa famiglia e un giornalista, sono state uccise nelle violenze di oggi in Iraq, secondo fonti di sicurezza.

I sei familiari viaggiavano a bordo di un'auto che è stata bloccata da un gruppo di uomini armati circa 50 chilometri a sud di Tikrit. I miliziani hanno fatto scendere i passeggeri e li hanno freddati a colpi d'arma da fuoco.

Nella provincia settentrionale di Ninive un giornalista, Muhsin Hussein, è stato abbattuto in un agguato ad est del capoluogo Mosul. Le fonti non hanno precisato per quale testata lavorasse Hussein. La settimana scorsa un altro giornalista, Wadha al Hamdani, di una televisione satellitare di Baghdad, era stato ucciso mentre copriva il funerale di un capo tribale che era stato trovato morto a Bassora, nel sud-est del Paese.

Sempre nelle vicinanze di Mosul oggi un consigliere del governatore della provincia di Ninive è stato ucciso in un agguato, mentre due agenti di polizia sono morti e altri sei sono rimasti feriti nell'esplosione di una bomba al passaggio della loro pattuglia.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS