Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Ventitré persone condannate a morte, in gran parte per "attività terroristiche", sono state giustiziate in due giorni in Iraq. Lo ha reso noto il ministero della Giustizia. Le esecuzioni hanno avuto luogo il 22 e 26 settembre.

Questo porta a 90 il numero dei condannati giustiziati dall'inizio dell'anno in Iraq, nonostante le proteste internazionali. Le esecuzioni di terroristi avvengono mentre nel paese si moltiplicano gli attentati: solo a settembre i morti sono stati mille.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS