Navigation

Iraq: 5 morti in diversi attacchi, nel mirino sciiti e forze sicurezza

Questo contenuto è stato pubblicato il 06 dicembre 2011 - 17:39
(Keystone-ATS)

Cinque persone sono morte e altre 15 sono rimaste ferite in una serie di attacchi sferrati nel centro e nel nord dell'Iraq. Lo riferisce l'agenzia di stampa Xinhua, che cita fonti della polizia locale.

Nel giorno in cui gli sciiti celebrano l'Ashura, che cade il decimo giorno del mese islamico di Muharram in cui si commemora il martirio dell'Imam Hussein (nipote del profeta Maometto), un pellegrino sciita è stato ucciso a Kirkuk e altri nove sono rimasti feriti per l'esplosione di due bombe durante i riti della ricorrenza. Nella provincia di Diyala, nell'Iraq orientale, una bomba è esplosa vicino a una pattuglia della polizia, uccidendo un agente e ferendone altri due.

A Saadiyah, 120 chilometri a nordest di Baghdad, un ufficiale dell'Esercito iracheno è morto e un soldato è rimasto ferito per l'esplosione di una bomba. Sempre nella provincia di Diyala, 37 persone sono state arrestate durante un'operazione delle forze di sicurezza, durante la quale sono stati sequestrati armi ed esplosivi.

A Ramadi, nella provincia di Anbar (Iraq occidentale), un gruppo di uomini armati ha fatto irruzione nell'abitazione di un ufficiale di polizia, uccidendo un suo parente e ferendo altre tre persone. L'ufficiale è scampato all'agguato per non si trovava in casa al momento dell'attacco. A Falluja, nell'Iraq centrale, un uomo è morto per l'esplosione di una bomba che era stata collocata sulla sua auto.

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?