Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

È salito ad almeno 79 morti e diverse decine di feriti il bilancio degli attentati e degli attacchi armati che hanno colpito l'Iraq nelle ultime 24 ore, alla vigilia delle elezioni legislative in programma domani.

Il bilancio, hanno riferito fonti della sicurezza, si è aggravato oggi con un doppio attentato dinamitardo compiuto in un mercato popolare di Khanaqin, nella provincia di Diyala, a nord-est di Baghdad, che ha provocato 15 morti e 45 feriti. Sempre oggi, secondo fonti ospedaliere, due civili sono stati uccisi e quattro feriti da un bombardamento compiuto da truppe governative su Falluja, città sotto il controllo di insorti sunniti, tra i quali i jihadisti dello Stato islamico dell'Iraq e del Levante (Isis), organizzazione collegata ad al Qaida.

La scorsa notte, invece, cinque membri delle milizie Sahwa ('risveglio'), create per combattere la presenza di Al Qaida, erano stati uccisi in un attacco armato contro un loro posto di blocco nella località di Al Madaen, a sud della capitale. Ieri 57 persone erano morte in attentati compiuti in diverse città del Paese, in particolare contro seggi elettorali.

SDA-ATS