Navigation

Iraq: al Makiki accusato di minacce a commissione elettorale

Questo contenuto è stato pubblicato il 21 marzo 2010 - 09:31
(Keystone-ATS)

BAGHDAD - La lista del candidato laico alle elezioni irachene Iyad Allawi, ha denunciato "chiare minacce" contro la commissione elettorale da parte del primo ministro uscente Nouri al Maliki, che ha chiesto oggi un nuovo conteggio dei voti.
Le dichiarazioni di al Maliki, ha detto Intissar Allawi, un parente dello sfidante, "rappresentano chiare minacce contro la commissione elettorale nel tentativo di fare pressioni e cambiare i risultati in favore dell'Alleanza dello Stato di diritto" (il partito di al Maliki).
Nella sua richiesta resa nota oggi al Maliki sottolineava che un nuovo conteggio è necessario "per preservare la stabilità politica, impedire un decadere delle condizioni di sicurezza e un ritorno alla violenza".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?