Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Le esportazioni di petrolio iracheno verso la Turchia sono state interrotte oggi da un attentato esplosivo compiuto nel nord dell'Iraq contro l'oleodotto che porta il greggio verso il porto turco di Ceyhan, sul Mediterraneo. Ne dà notizia una fonte informata nel ministero del Petrolio.

Si tratta dell'ennesimo attentato compiuto dagli insorti, che dall'inizio di quest'anno hanno colpito l'oleodotto non meno di una trentina di volte.

"Stamane all'alba - ha detto la fonte - uomini non identificati hanno fatto saltare l'oleodotto presso il villaggio di Albu Jahash, nella provincia di Ninive, provocando l'arresto del flusso di petrolio. Squadre di soccorso sono state immediatamente inviate per spegnere le fiamme e riparare la conduttura".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS