Navigation

Iraq: bombe in ufficio governativo, 35 morti

Questo contenuto è stato pubblicato il 05 luglio 2011 - 12:39
(Keystone-ATS)

Due bombe sono scoppiate stamane in un ufficio governativo di Taji, a nord di Baghdad, uccidendo 35 persone e ferendone almeno 28. Lo afferma un viceministro della sanità iracheno.

Taji è a circa 15 chilometri dalla capitale Baghdad. Secondo il portavoce iracheno del comando delle operazioni, il generale Qassem Atta, "due attentati, uno con un'autobomba e l'altro con una bomba, sono avvenuti simultaneamente contro un ufficio che distribuiva carte d'identità e contro la sede del consiglio municipale, facendo numerose vittime".

Gli attentati, ha detto il generale, sono avvenuti alle 12:00 (le 10:00 svizzere). In giugno, 271 iracheni, di cui 155 civili, 77 poliziotti e 39 soldati, erano stati uccisi in diversi attentati.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?