Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Lo Stato Islamico dell'Iraq (ISI), un braccio armato dell'organizzazione terroristica al Qaida, ha rivendicato oggi con un comunicato l'ondata di attentati che sabato e domenica hanno insanguinato il Paese, con un bilancio di un centinaio di morti.

Gli attacchi, ha affermato l'organizzazione, "sono una risposta alla campagna di uccisioni e torture di prigionieri sunniti incarcerati nelle prigioni" sciite.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS