Caritas Svizzera ha sbloccato 200'000 franchi per soccorrere 4000 famiglie in fuga a causa dei combattimenti nel nord dell'Iraq. La somma sarà assegnata a Caritas Iraq e permetterà di finanziare per tre mesi l'aiuto alimentare e la distribuzione di coperte e materiale per l'igiene personale, indica l'organizzazione umanitaria in una nota diramata stamane.

Caritas è presente nel nord dell'Iraq dagli anni Novanta e si è finora occupata di bambini profughi siriani e iracheni nella provincia di Sulemaniya. Ora estende la sua attività d'aiuto anche alle province di Ninive e Erbil.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.