Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Centinaia di donne della minoranza Yazidi sono tenute prigioniere dai jihadisti sunniti dell'Isis e si teme che possano essere vendute come schiave o altro. Lo riferiscono i media Usa.

Secondo un portavoce del governo iracheno, le donne, sotto i 35 anni, sono tenute prigioniere in scuole a Mosul. Ad informare le autorità sono state le famiglie.

Un funzionario Usa ha confermato che l'Isis ha rapito donne della minoranza Yazidi per poterle vendere o costringerle a sposarsi con i jihadisti, ma non è stato in grado di fornire un numero preciso delle ragazze rapite.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS