Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BAGHDAD - "Decine di migliaia di persone" risultano ancora scomparse in Iraq dopo i tre conflitti che negli ultimi 30 anni hanno insanguinato il Paese: la guerra con l'Iran (1980-1988); la guerra del Golfo innescata dall'invasione del Kuwait (1990-1991) e il conflitto seguito all'invasione americana del 2003. Lo afferma oggi il Comitato internazionale della Croce Rossa (Cicr).
"L'impatto delle guerre è ancora sentito dalla popolazione anni, e perfino decenni, dopo la fine delle ostilità e migliaia di persone sperano tuttora di ricevere notizie dei loro famigliari dispersi", afferma in un comunicato il Cicr, alla vigilia della Giornata mondiale dei dispersi.
"Noi invitiamo i governi della regione - aggiunge l'organizzazione umanitaria - a proseguire gli sforzi per poter fornire informazioni su queste persone" di cui non si hanno più notizie.
Un milione di persone almeno sono morte nella guerra Iran-Iraq e decine di migliaia negli altri due conflitti.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS