Tutte le notizie in breve

Le forze governative irachene avanzano verso la città vecchia di Mosul, tenuta dai miliziani dell'Isis.

Keystone/AP/BRAM JANSSEN

(sda-ats)

Le forze lealiste irachene continuano ad avanzare dai quartieri a nord-ovest di Mosul verso il centro, per stringere d'assedio i miliziani dell'Isis rimasti a difendere la città vecchia, sulla riva occidentale del Tigri.

Lo hanno affermato i vertici militari, sottolineando che nell'ultima settimana l'esercito ha strappato allo Stato islamico 30 chilometri quadrati a nord-ovest del centro e che solo il 10 per cento della città rimane nelle mani dell'Isis.

Un responsabile delle forze anti-terrorismo, generale Abdul Wahab al Saedi, ha detto che sono solo cinque i quartieri ancora controllati dall'Isis: quelli di Najjar, Rifai, Naft, quello del 17 luglio e la Città vecchia, un reticolo di vicoli densamente popolati dove si teme che i combattimenti e i bombardamenti possano causare un alto numero di vittime civili.

Secondo l'Onu 350.000 civili rimangono intrappolati a Mosul ovest, mentre oltre 400.000 sono fuggiti.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve