Decine di casi di colera si sono registrati di recente nel centro e nel sud dell'Iraq, in zone fuori dal controllo dell'organizzazione dello Stato islamico e invece in mano alle forze governative e alle milizie locali.

Secondo il ministro della sanità Adila Mahmud, il dicastero e l'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) hanno subito intrapreso misure urgenti per far fronte al diffondersi della malattia.

Finora si sono registrati 38 casi nelle regioni meridionali di Diwaniya e Najaf, oltre che nella provincia di Abu Ghraib, a ovest di Baghdad.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.