Navigation

Iraq, dieci manifestanti uccisi da polizia nelle proteste

Proseguono le proteste. KEYSTONE/AP/HADI MIZBAN sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 08 novembre 2019 - 11:25
(Keystone-ATS)

Almeno dieci manifestanti iracheni sono stati uccisi nelle ultime ore a Baghdad e nella città meridionale di Bassora da forze di polizia durante le repressioni delle proteste anti-governative in corso da oltre un mese.

Lo riferiscono media iracheni e panarabi, secondo cui 6 manifestanti sono stati uccisi a Baghdad e 4 a Bassora. Dal canto loro le autorità affermano che gli agenti hanno aperto il fuoco contro la folla dopo che non meglio precisati uomini armati hanno sparato contro la polizia.

Intanto è stato ordinata per oggi, giorno di mobilitazione popolare in corrispondenza con il venerdì di preghiera comunitaria, la chiusura di tutte le principali strade di Bassora, porto iracheno sul Golfo e uno degli epicentri della protesta contro carovita e corruzione.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.