Navigation

Iraq: duplice attentato a Ramadi, sette morti

Questo contenuto è stato pubblicato il 03 agosto 2011 - 21:39
(Keystone-ATS)

Un duplice attentato dinamitardo ha causato sette morti e 13 feriti questa sera a Ramadi, 100 km a ovest di Baghdad. Lo hanno riferito fonti delle forze dell'ordine.

Una prima bomba piazzata sul ciglio di una strada è esplosa nel sud della città. Una seconda deflagrazione è avvenuta poco dopo mentre diverse persone erano confluite sul posto per soccorrere i feriti.

Sempre oggi a Mossul, nel nord, uomini armati hanno attaccato un checkpoint militare, uccidendo due soldati.

Un poliziotto è stato invece ucciso, e tre interpreti feriti, dall'esplosione di un ordigno alla prigione di Al Rusafa a Baghdad. Ieri almeno sei persone sono state uccise e 17 ferite in diversi attacchi nel Paese.

Nel mese di luglio appena trascorso, secondo dati ufficiali resi pubblici lunedì scorso, sono morte in attentati in Iraq 259 persone: 159 civili, 56 poliziotti e 44 soldati.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?