Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'Iran ha inviato 2.000 soldati in Iraq nelle ultime 48 ore per aiutare il governo di Baghdad a fronteggiare i jihadisti. Lo ha riferito un alto funzionario iracheno al Guardian. In particolare, 1.500 basiji (milizie volontarie controllate dai pasdaran) hanno attraversato il confine nella provincia di Diyala, nell'Iraq centrale, altri 500 nella provincia di Wasit, nel sud-est.

Il Guardian ha poi confermato che l'Iran ha inviato in Iraq anche il generale Qassem Suleimani, eminenza grigia delle Guardie rivoluzionarie.

SDA-ATS