Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BAGDAD - Un kamikaze si è fatto esplodere oggi in un centro di reclutamento dell'esercito iracheno, uccidendo almeno 41 persone. Lo ha riferito un responsabile del ministero dell'Interno.
Un responsabile del ministero della Difesa ha invece citato un nuovo bilancio che parla di almeno 43 morti, spiegando come la cifra sia destinata comunque a salire, considerato che i feriti sono oltre cento.
L'attentatore suicida, che indossava un giubbotto esplosivo, si è fatto saltare in aria nel centro di reclutamento verso le 7.30 locali (le 6.30 ora svizzera).
L'uomo si è fatto esplodere accanto ad un gruppo di nuove reclute che aspettava in prossimità dell'ingresso del centro, nel vecchio palazzo del ministero della Difesa, a Bab al-Mouazam, nel centro di Bagdad.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS