Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il segretario di Stato americano John Kerry è arrivato stamattina al Cairo per un'annunciata visita di poche ore nell'ambito del suo tour del Medio oriente incentrato sulla crisi irachena. Lo si è appreso da fonti aeroportuali.

Kerry sarà ricevuto dal presidente egiziano Abdel Fattah al-Sisi. Si tratta del primo viaggio in Egitto di un alto esponente della Casa Bianca dopo la vittoria di Sisi alle elezioni presidenziali del mese scorso. Con Sisi e con il ministro degli Esteri egiziano Sameh Shoukri, il capo della diplomazia statunitense discuterà della situazione in Medio oriente, in particolare in Iraq, Siria, Libia, del processo di pace israelo-palestinese. In agenda anche la lotta al terrorismo e le relazioni bilaterali Usa-Egitto.

Kerry era stato al Cairo il 3 novembre scorso, ricorda il sito del quotidiano Al Ahram che definisce "di basso profilo" la delegazione che la Casa Bianca aveva inviato alla cerimonia di insediamento di Sisi dell'8 giugno. Nel pomeriggio è prevista una conferenza stampa congiunta fra Kerry e Shoukri, che peraltro è stato ambasciatore negli Usa tra il 2008 al 2012.

SDA-ATS