Roma, il centro della cristianità, torna nel mirino retorico di estremisti islamici: "conquisteremo Roma e il mondo intero", è il messaggio attribuito oggi ad Abu Bakr al Baghdadi, 'il nuovo Bin Laden' a capo di un esercito di miliziani che in appena un anno hanno messo a ferro e fuoco parte dell'Iraq e della Siria.

Le parole, pronunciate da una voce che i seguaci dello "Stato islamico" affermano sia quella del loro "califfo", ricordano quelle già pronunciate diverse volte negli ultimi dieci anni da leader di spicco o da gregari dell'internazionale del terrore fondata da Bin Laden.

La minaccia, osservano d'altra parte fonti di intelligence italiane, fa parte della retorica jihadista e allo stato non risultano progetti concreti di attentati rivolti agli interessi italiani, anche se l'evoluzione dell'estremismo islamico in quella regione viene seguita con "attenzione e preoccupazione".

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.