Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BEIRUT - Il leader del Supremo consiglio islamico iracheno, lo sciita Ammar Hakim, ha sostenuto oggi nel corso di una visita in Libano, di essere impegnato per la preservazione dei cristiani in Iraq.
"Stiamo facendo tutto ciò che è possibile per preservare e sostenere la presenza dei cristiani in Iraq e per fornire loro adeguate possibilità di partecipare alla gestione del Paese", ha detto Hakim dopo una visita al cardinale cattolico maronita del Libano Nasrallah Sfeir.
Hakim ha affermato di aver discusso con il cardinale Sfeir delle "pressioni esercitate sui cristiani (in Iraq), che ci sono molto cari, da parte di estremisti e fondamentalisti".
"Sforzi importanti vengono attualmente condotti per garantire la sicurezza degli iracheni in generale, e dei cristiani in particolare, per convincere e incoraggiare questi ultimi a rimanere in Iraq", ha quindi affermato.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS