Navigation

Iraq: media, scontri durante proteste a Baghdad, feriti

Continuano le proteste a Baghdad KEYSTONE/AP/Khalid Mohammed sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 18 febbraio 2020 - 17:44
(Keystone-ATS)

Un numero imprecisato di feriti si registrano oggi a Baghdad dove sono in corso proteste antigovernative nella centrale piazza Kilani.

La piazza è teatro dall'autunno scorso dei ripetuti sit-in di attivisti e manifestanti repressi con la forza dalle autorità governative e da non meglio precisati uomini armati.

Secondo l'agenzia irachena Nina un poliziotto è stato ferito da spari di arma da fuoco esplosi da un fucile da caccia. Mentre sui social network, attivisti pubblicano video dei disordini in corso a piazza Kilani e della folla di manifestanti messi in fuga dallo sparo di colpi di arma da fuoco.

Dal 1 ottobre a oggi sono circa 500 gli attivisti e i manifestanti uccisi dalla repressione governativa e di gruppi armati identificati come vicini all'Iran a Baghdad e in altre città del centro sud del paese.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.