Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Civili in fuga da Mosul Ovest, in parte ancora in mano all'Isis.

Keystone/EPA/AHMED JALIL

(sda-ats)

L'Alto Commissariato dell'ONU (UNHCR) per i diritti umani ha reso noto di avere prove credibili che l'Isis ha ucciso almeno 231 civili che stavano cercando di fuggire da Mosul in Iraq dal 26 maggio al 3 giugno.

In particolare il 26 maggio sono state uccise 27 persone, il 1 giugno 163 e il 3 giugno 41 civili.

L'UNHCR ha documentato che lo Stato Islamico ha usato i civili come scudi umani e ha massacrato quelli che tentavano di fuggire dalla città a seguito della vasta offensiva contro l'Isis.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS