Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Lo Stato islamico (IS) in Iraq "sta compiendo atti di una disumanità inimmaginabile". Lo denuncia il vice commissario all'Onu per i diritti umani Flavia Pansieri, secondo quanto riportato dalla Bbc. Uccisioni, violenze sessuali, schiavitù, conversioni forzate, sono sono alcune delle atrocità compiuti dai jihadisti secondo le informazioni delle Nazioni Unite.

L'IS in Iraq ha compiuto "crimini contro l'umanità" e atti di "pulizia etnica", ha denunciato Pansieri, sottolineando che di quelle azioni i funzionari delle Nazione Unite hanno raccolto diverse prove. Su questo il consiglio per i diritti umani dell'Onu, riunito a Ginevra, ha inoltre chiesto l'invio di una missione speciale in Iraq.

Intanto la cancelliera tedesca Angela Merkel ha difeso la decisione del suo governo di inviare armi in Iraq: "una destabilizzazione dell'intera regione potrebbe avere effetti anche sulla Germania e sull'Europa". I terroristi hanno commesso "incomprensibili efferatezze - ha spiegato la cancelliera -. Tutto ciò che non corrisponde alla loro immagine del mondo viene spazzato via con crudeltà".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS