"Nonostante i fallimenti dell'intelligence e altri errori già da lui riconosciuti, il presidente George W. Bush è convinto che il mondo sia un posto migliore senza Saddam Hussein".

Lo ha dichiarato il portavoce dell'ex inquilino della Casa Bianca chiamato in causa dal rapporto Chilcot.

Bush "è profondamente grato per il servizio e il sacrificio delle forze americane e della coalizione nella guerra al terrorismo e non c'è stato alleato più forte del Regno Unito con la leadership di Tony Blair", ha aggiunto il portavoce.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.