Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

I ribelli dello Stato Islamico dell'Iraq e della Siria (Isis) si vantano su Twitter di aver giustiziato 1.700 soldati iracheni. Sul social network hanno pubblicato foto raccapriccianti per sostenere la loro causa. Lo scrive il sito del New York Times.

Intanto le forze di sicurezza irachene hanno fatto sapere di aver ucciso 279 "terroristi" nelle ultime 24 ore, mentre si preparano a lanciare una contro-offensiva per fermare la rapida avanzata degli jihadisti. L'annuncio è stato fatto dal portavoce per la sicurezza al primo ministro iracheno Nuri al-Maliki, il tenente generale Qassem Atta, in una conferenza stampa trasmessa in televisione.

SDA-ATS