Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

I miliziani qaidisti dello Stato islamico dell'Iraq e del Levante (Isis) controllano stamani la provincia di Baiji, ricca di pozzi petroliferi tra Baghdad e Mosul. Lo riferisce la tv panaraba al Jazira con una scritta in sovrimpressione. Ieri, l'Isis aveva conquistato Mosul, la seconda città del Paese. Da essa è in fuga oltre mezzo milione di civili, comunica oggi da Ginevra l'Organizzazione internazionale per le migrazioni (Oim).

La regione di Baiji ha diverse raffinerie e pozzi di petrolio ed è corridoio di passaggio degli oleodotti che dall'est del Paese vanno verso le regioni occidentali.

La tv precisa che le forze governative irachene non stanno opponendo resistenza all'avanzata dell'Isis.

Il governatore di Mosul ha annunciato oggi che nell'assalto di ieri, i miliziani dell'Isis hanno rubato "milioni di dollari" dalle banche della seconda città irachena.

SDA-ATS