Navigation

Iraq: UNHCR, più di 2000 profughi giunti dalla Siria

Sono almeno 2300 i profughi siriani giunti negli ultimi giorni nel vicino Kurdistan iracheno. Lo riferisce l'agenzia dell'ONU per i rifugiati (UNHCR). Secondo cui la maggior parte sono donne e bambini. Nella Siria nord-orientale si registrano finora più di 300'000 sfollati. KEYSTONE/AP/HUSSEIN MALLA sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 18 ottobre 2019 - 17:19
(Keystone-ATS)

Sono oltre duemila i profughi siriani giunti negli ultimi giorni nel vicino Kurdistan iracheno. Lo riferisce l'agenzia dell'ONU per i rifugiati (UNHCR).

Secondo l'UNHCR, dei 2300 profughi siriani in fuga dalla Siria nord-orientale la maggior parte sono donne e bambini.

Nella Siria nord-orientale segnata dall'offensiva turca si registrano finora più di 300'000 sfollati.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.