Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La giustizia irachena ha oggi condannato a morte in contumacia il vicepresidente del Paese, il sunnita Tariq al-Hashemi, già incriminato per presunti omicidi politici e rifugiatosi in Turchia.

Una condanna a morte è stata emessa anche per il segretario del vicepresidente, che è anche il suo genero. Nel maggio scorso La Turchia si era rifiutata di concedere l'estradizione di Tariq al-Hashemi, per il quale l'Interpol ha emesso un 'avviso rosso' su richiesta di Bagdad.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS