Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un gruppo di sedicenti eredi dello storico gruppo terrorista nordirlandese Esercito Repubblicano Irlandese (IRA) ha rivendicato oggi l'agguato in cui venerdì è stato ucciso a Dublino un pregiudicato che assisteva al peso di due pugili a margine di un torneo di boxe.

Lo riferisce la BBC.

Il gruppo, denominato "Continuity IRA", ha annunciato inoltre l'intenzione di condurre altre spedizioni punitive per colpire "trafficanti di droga e criminali".

L'uomo assassinato venerdì - al culmine di una sparatoria a colpi di Kalashnikov in mezzo a decine di persone, ripresa anche in video amatoriali - si chiamava David Byrne, aveva 33 anni, ed era stato indicato come un boss locale in varie indagini su vicende di criminalità organizzata.

La polizia irlandese non esclude che dietro la sua esecuzione ci sia in realtà una resa dei conti fra bande rivali.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS