Navigation

Irlanda: Barroso, garantita stabilità zona euro

Questo contenuto è stato pubblicato il 24 novembre 2010 - 13:18
(Keystone-ATS)

STRASBURGO - Gli strumenti messi in campo per affrontare la crisi irlandese "sono in grado di garantire e salvaguardare la stabilità del paese e dell'intera zona euro": è la rassicurazione del presidente della Commissione europea, José Manuel Barroso, per il quale il piano di sostegno all'Irlanda rappresenta un "passo cruciale".
Barroso - che è intervenuto nel corso della plenaria del Parlamento europeo a Strasburgo - ha quindi sottolineato come sia "fondamentale arrivare a definire un meccanismo anticrisi permanente efficace entro il 2014".
"I mercati sono molto nervosi - ha affermato - ma almeno noi manteniamo la calma ed agiamo con responsabilità. Stiamo lavorando in condizioni difficili e abbiamo bisogno di azione, non di commenti. Inutile speculare sui paesi a rischio o sull'esistenza di eventuali 'piani B'. Meglio lavorare insieme per garantire sia la stabilità finanziaria sia quella dei bilanci dei paesi dell'intera Ue".
Barroso ha proseguito affermando che "è politicamente disonesto dire che il problema è l'euro". "Se non avessimo avuto l'euro - ha detto - la situazione sarebbe molto peggiore, e in molti se lo dimenticano".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?