Navigation

Irlanda: Cowen, no a dimissioni ed elezioni immediate

Questo contenuto è stato pubblicato il 22 novembre 2010 - 21:02
(Keystone-ATS)

LONDRA - Il primo ministro irlandese Brian Cowen non chiede l'immediato scioglimento del parlamento né ha intenzione di dimettersi perché "l'interesse nazionale del paese viene davanti alla politica". Cowen ha annunciato che mercoledì presenterà il piano quadriennale per il risanamento dell'economia dell'ex Tigre Celtica.
Cowen ha detto di avere "il pieno appoggio" dei suoi colleghi. "La cosa più importante per questo paese è l'approvazione del budget il 7 dicembre", ha detto il primo ministro. Cowen ha aggiunto che chiederà lo scioglimento delle Camere "nel prossimo anno".
In precedenza uno dei principali partiti di opposizione aveva chiesto a Cowen di dissolvere già da subito il parlamento e di indire le elezioni.
"Ciò che è necessario ora sono elezioni immediate, così che un nuovo governo, con una chiara maggioranza parlamentare, possa preparare il piano quadriennale, completare i negoziati con l'Ue e l'Fmi e delineare la finanziaria per il 2011", ha dichiarato Enda Kenny, leader del Fine Gael.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?