Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Cerimonie, atti di omaggio, momenti di riflessione: così l'Irlanda ha ricordato oggi il centesimo anniversario della rivolta di Pasqua del 1916, l'insurrezione che segnò un punto di svolta nella lotta di liberazione dell'isola verde dalla dominazione britannica.

Eventi pubblici all'insegna della commemorazione delle vittime e dell'orgoglio nazionale repubblicano si sono tenuti in contemporanea a Dublino e nelle contee di Cork, Meath, Wexford, Galway. Il presidente Michael Higgins ha deposto in particolare una corona di fiori dinanzi al memoriale di Kilmainham Gaol. E nella capitale è stata organizzata anche una grande kermesse artistico-culturale intitolata 'Reflecting the Rising', all' indomani delle parate di ieri - giorno della Festa nazionale - a cui hanno assistito centinaia di migliaia di persone.

Le sei giornate dell'insurrezione del 1916 furono represse nel sangue dalle forze di Sua Maestà britannica, con un bilancio di almeno 450 morti e 2500 feriti. Ma crearono le premesse per la spartizione dell'isola fra sud e nord e la conquista dell'indipendenza della maggior parte di essa.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS