Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Lo Stato islamico (Is) ha decapitato l'ostaggio francese nelle proprie mani. Lo comunica l'agenzia stampa Afp, secondo cui l'annuncio è stato fatto in un video. "Messaggio di sangue per il governo francese": si intitola così l'atroce video di 4 minuti dei jihadisti di Jund-al-Khilafa, un gruppo di fondamentalisti islamici che si dice affiliato all'Is, e si conclude con "È la vendetta" per "l'aggressione crociata francese al Califfato".

Nella registrazione l'ostaggio, prima di essere decapitato, si rivolge direttamente al presidente francese Francois Hollande accusandolo di avere seguito la linea di Barack Obama. Gourdel si rivolge poi ai familiari, citandoli ciascuno per nome, ma a quel punto l'audio è interrotto.

L'ostaggio sarebbe stato individuato dai sequestratori tramite la sua pagina Facebook in cui indicava i suoi spostamenti. Lo ha dichiarato a France Info lo specialista del mondo arabo Naoufel Brahimi.

Lunedì scorso il gruppo aveva minacciato di uccidere "entro 24 ore" Hervé Gourdel, la guida alpina di 55 anni rapita nelle montagne dell'Algeria, se Parigi non avesse fermato i raid aerei contro le posizioni dello Stato islamico in Iraq.

Ieri, da New York il presidente Francois Hollande aveva detto a chiare lettere che nonostante la gravità della situazione non si sarebbe piegato al ricatto dei terroristi.

Il rapimento e la successiva decapitazione di Hervé Gourdel segue il terrificante messaggio audio, nel fine settimana, del portavoce dell'Is, Abu Muhammed Al Adnani, in cui prendeva particolarmente di mira la Francia, l'unico Paese europeo ad aver lanciato i raid aerei contro lo Stato islamico, insieme agli Usa.

Appassionato di foto e di viaggi, Hervé Gourdel, 55 anni, originario di Nizza, guida alpina di grande esperienza, con tanti viaggi alle spalle tra Marocco, Nepal e Giordania, curava un suo sito internet dedicato agli "straordinari" paesaggi che amava fotografare. In un comunicato inviato ieri all'agenzia France presse, la famiglia dell'ostaggio aveva lanciato un ultimo messaggio di speranza. "Hervé, siamo impazienti di riaverti tra noi e ti aspettiamo".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS