Un numero imprecisato di attentati da parte di 'fighters' jihadisti belgi di ritorno dalla Siria o simpatizzanti dell'Is è stato sventato in Belgio. La notizia, uscita stamani sui quotidiani De Tijd e L'Echo, è stata confermata dalla procura federale che però rifiuta di dare dettagli.

"Ci occupiamo pienamente della problematica degli ex combattenti - ha detto Jean-Pascal Thoreau all'agenzia Belga - Collaboriamo con i servizi di sicurezza e ciò ci ha portato a effettuare numerose operazioni e mandati di arresto".

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.