Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Molti civili residenti in una regione a sud e a sud-est di Kirkuk, in Iraq, hanno lasciato le loro case per rifugiarsi in aree più sicure da quando gli aerei americani e francesi hanno cominciato, lunedì, a bombardare questo distretto nelle mani dello Stato islamico, estendendo il raggio d'azione dei loro raid. Lo riferisce la stampa irachena.

Secondo il quotidiano Al Mada, i residenti della città di Hawijah e dei centri più piccoli di Zap, Riyadh, Abbasi, Rashad e Al Multaqa hanno lasciato le loro case dopo l'inizio dei raid, che negli ultimi quattro giorni hanno ucciso una cinquantina di jihadisti e distrutto parte dei loro armamenti.

Fonti locali riferiscono che i miliziani dell'Is hanno evacuato parte delle loro postazioni e si sono trincerati in aree residenziali, mentre responsabili militari curdi hanno detto che aerei americani e francesi hanno lanciato volantini che invitano la popolazione a lasciare le città in vista di nuovi bombardamenti.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS