Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Is: Germania, musulmani in piazza contro violenze e terrore

In Germania le associazioni dei musulmani moderati hanno dato vita oggi a un giornata contro l'estremismo e l'intolleranza, e contro l'avanzata degli jihadisti dello Stato islamico (Is) in Medio Oriente. In oltre 2000 moschee in tutto il Paese, in occasione della tradizionale preghiera del venerdì, i musulmani hanno condannato le violenze brutali dell'Is, prendendo le distanze dal radicalismo e denunciando al contempo "l'esclusione e l'ostilità sempre maggiori" cui sono sottoposti in Germania.

"Vediamo come in nome di Allah si compiano atrocità, si torturino altri esseri umani, si caccino dalle loro case e si uccidano le persone. Dicono di agire sotto le insegne del profeta, ma mostrano con i loro crimini di non aver capito nulla della parola di Allah", è scritto in un messaggio letto per l'occasione in numerose moschee. Al contempo i musulmani hanno ricordato però anche i recenti attentati ad alcune moschee in Germania, "dal 2012 in oltre 80 casi".

Il ministro degli Interni, Thomas de Maiziere, ha lodato la "straordinaria iniziativa", con cui i musulmani che vivono in Germania hanno preso le distanze dal terrorismo. "Solo insieme possiamo riconoscere quando giovani uomini rischiano di scivolare nell'estremismo", ha detto il ministro in una moschea vicino ad Hannover. De Maiziere ha anche condannato gli attentati contro moschee e altri edifici religiosi: "Sono attentati contro tutti noi".

La giornata contro la violenza - convocata con il motto 'i musulmani sono contro l'odio e l'ingiustizia' - è stata organizzata dal consiglio del coordinamento dei musulmani. In nove città, tra cui Berlino, Hannover e Monaco, sono state convocate veglie e manifestazioni per la pace, cui hanno preso parte anche noti politici e rappresentanti delle altre confessioni, compresi membri del consiglio centrale degli ebrei tedeschi.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.