Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La polizia tedesca ha perquisito stamani le abitazioni di diversi radicali islamici nella città di Pforzheim, in Baden-Wuerttemberg, sequestrando diverso materiale. Gli islamisti sono sospettati di preparare un grave atto di violenza, ha confermato il procuratori di Karksruhe, ma nessuno è stato posto in stato di fermo.

L'azione di polizia di oggi non è collegata ai recenti attentati di Parigi, hanno comunque precisato le forze dell'ordine. Ma in Germania sta crescendo la tensione, come ha ammesso lo stesso presidente dei servizi interni, Hans-Georg Maassen, in particolare per la presenza di radicali islamici tornati nel Paese dopo aver combattuto in Siria e Iraq per lo Stato islamico (IS).

Anche in Nordreno-Vestfalia e in Bassa Sassonia diversi islamisti sono sotto osservazione. Solo nella città di Wolfsburg, ha scritto oggi il tabloid "Bild", ci sarebbe una cellula di 50 sostenitori dell'IS, notizia non confermata dalle autorità.

In tutta la Germania si stima la presenza di 43'000 radicali islamici, 7'000 dei quali sarebbero salafiti.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS