Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Sono 20'000 i nomi inseriti nella lista nera dei sospetti aspiranti combattenti stranieri a cui la Turchia vieta l'ingresso nel suo territorio per evitare che si uniscano all'Isis in Siria e Iraq.

Lo ha reso noto il portavoce del ministero degli Esteri di Ankara, Tanju Bilgic. Dal 2011 la Turchia ha espulso oltre 2100 sospetti "foreign fighters" che cercavano di entrare in Siria dal suo territorio, mentre altri 1450 sono stati rispediti indietro all'arrivo negli aeroporti.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS