Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Due cittadini belgi, di 24 e 45 anni, sospettati di reclutare 'foreign fighters' pronti a combattere in Siria, sono stati fermati dalla Polizia nella regione di Bruxelles, secondo informazioni pubblicate dai media locali e confermate dalla Procura.

Si tratta dei primi arresti con l'accusa di terrorismo in Belgio dalla tragedia di Charlie Hebdo e l'operazione delle teste di cuoio nella cittadina di Verviers. Il giudice ha denunciato ma lasciato a piede libero il più giovane dei due inquisiti, mentre ha confermato il mandato d'arresto per il secondo fermato.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS