Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

"Voglio vivere in una nazione europea, non in un Paese arabo. Voglio che mia figlia viva e abbia un'educazione": a parlare è Saja al Dulaimi, una delle ex mogli di Abu Bakr al Baghdadi liberata da un carcere libanese lo scorso dicembre assieme alla figlia.

"Anche se sua madre è stata sposata con Baghdadi, un terrorista, qual è la sua colpa?", dice della figlia avuta con il 'Califfo', una bimba di circa 6 anni, in una intervista esclusiva all'emittente svedese Expressen Tv.

Saja al Dulaimi è stata sposata per alcuni mesi, nel 2008, con l'attuale leader dell'Isis. "Non lo amavo. Se avessi voluto vivere con lui sarei stata una principessa e avrei avuto un sacco di soldi. Ma non è il denaro che mi interessa", racconta la 28enne.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS