Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

"Dal cuore di Tunisi, a fianco dei luoghi di polizia meglio controllati, noi siamo tra voi". Queste le parole del gruppo mediatico dello Stato Islamico in Tunisia che si fa chiamare "i soldati del califfato".

Le minacce figurano sul loro account twitter @ifrik13 indirizzate all'esercito e alla polizia tunisina del 'taghout' (istituzione sovrana illegittima o tiranno) ed ai suoi alleati.

Nella foto allegata al messaggio, sullo sfondo del foglio bianco con scritte in arabo contro i 'miscredenti', si può notare la torre dell'orologio di "piazza 14 gennaio" in fondo alla centralissima Avenue Bourguiba della capitale, che ospita anche la sede del ministero dell'Interno.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS