Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il capo del Pentagono, Ash Carter, conferma in una nota l'uccisione di Abu Sayaf, uno dei massimi responsabili dell'Isis, e la cattura della moglie Umm Sayaf nel corso di un raid nell'est della Siria, ad al-Amr.

Il raid è stato autorizzato direttamente dal presidente americano, Barack Obama, e condotto nel quadro delle leggi internazionali. Lo rende noto la Casa Bianca: l'ok è arrivato dopo l'unanime consenso del team per la sicurezza nazionale del presidente e col consenso di Baghdad.

Inoltre, fa sapere la Casa Bianca, nel corso del raid è stata liberata una donna yazida tenuta come schiava dalla coppia Sayaf. "Gli Stati Uniti continueranno al fianco degli alleati iracheni nello sforzo volto a indebolire e infine di distruggere l'Isis", afferma in una nota la Casa Bianca.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS