Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'Isis sta affrontando ristrettezze finanziarie senza precedenti dalla nascita del 'Califfatò fra Siria e Iraq, nel giugno 2014. E gli attentati di Parigi e Bruxelles sarebbero anche una risposta a queste difficoltà. Lo affermano fonti dell'antiterrorismo Usa.

Le fonti sono citate dal Washington Post, che per la prima volta in maniera esplicita sottolineano come la strategia voluta dal presidente Barack Obama stia funzionando e come mesi di bombardamenti aerei sui siti petroliferi e sulle istituzioni finanziarie dei jihadisti abbiano ridotto drasticamente la capacità dell'autoproclamato Stato islamico di pagare i suoi militanti e di portare a compimento operazioni militari o terroristiche.

Le informazioni di intelligence parlano di contrasti mai così duri ai vertici dell'organizzazione jihadista, dovuti proprio alle crescenti ristrettezze finanziarie, con accuse reciproche di corruzione, cattiva gestione delle risorse e anche furti di denaro.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS